Un delizioso viaggio nella dispensa naturale svedese

Chef di prima classe, pranzi esotici in remoti aeroporti e stelle Michelin che spuntano come funghi. La scena gastronomica svedese è ad anni luce dalle polpette con purè del passato, anche e soprattutto grazie alla disponibilità di materie prime di ottima qualità.

Larghe vedute e spazi aperti: i segreti della buona tavola
Gli chef svedesi hanno seguito la crescita del proprio Paese, che ha aperto frontiere e mentalità accogliendo forti influssi internazionali. Hanno viaggiato, lavorato all’estero, sperimentato e si sono tuffati nei sapori esotici proprio come in Svezia ci si tuffa nell’acquavite alla festa di mezz’estate.

I risultati sono sotto gli occhi di tutti. La gastronomia svedese non è mai stata tanto apprezzata: un oro e due argenti nel Bocuse d'Or, il concorso di cucina più prestigioso al mondo; l’oro della nazionale svedese alle Olimpiadi di Cucina del 2000 e del 2004; due vittorie nella Coppa del Mondo di Cucina; un totale di 12 stelle nella Guida Rossa Michelin. Sono solo alcuni esempi dei nostri successi. Niente male per un Paese con 9 milioni di abitanti.

Ma l’apertura alle influenze internazionali dei nostri cuochi è solo la ciliegina sulla torta. Ogni piatto esotico ispirato alle gastronomie di tutto il mondo si fonde con il sapore unico degli ingredienti locali più freschi. Dall’aeroporto più settentrionale del Paese, quello di Kiruna, dove i viaggiatori affaticati possono rifocillarsi con un “souvas kebab”, un kebab alla lappone preparato con carne di renna, fino alle strade di Stoccolma, dove il tradizionale hotdog take-away è servito alla svedese, con soffice purè.

I menu dei ristoranti Lux e Fond (rispettivamente a Stoccolma e Göteborg), premiati dalla Guida Michelin, comprendono numerose materie prime tipicamente svedesi. Il Lux offre lucioperca affumicato di Skurusund, salmone di Vånö, agnello dell’arcipelago di Stoccolma, formaggio caprino della Fattoria Gullspira e aragosta di Smögen. Sulla costa occidentale, il Fond prepara salmone di Brömsebro, uova di coregone di Piteå, cozze di Mollösund e carne di manzo del Västergötland. www.luxstockholm.com; www.fondrestaurang.com

Fra foreste selvagge e fattorie
Le vaste distese svedesi, le estati miti, l’aria pulita e le acque incontaminate offrono condizioni ideali per lo sviluppo di diverse specie. Le stagioni di crescita brevi e intense rendono le materie prime incredibilmente saporite.

Grazie all’Allemansrätt (il diritto costituzionale di accesso comune), procurarsi le materie prime nella natura è facile quanto fare la spesa al supermercato di quartiere. Sono sufficienti 20 minuti dal centro di tante grandi città per raggiungere foreste ricche di finferli e porcini, sottoboschi punteggiati di mirtilli rossi e neri, sambuchi in fiore per preparare il delizioso liquore, distese di saporite fragoline e laghi assolati ricchi di gamberi. La raccolta e la pesca sono consentite ovunque. È addirittura possibile pescare i pesci da cucinare in pieno centro a Stoccolma. www.stockholmtown.com

Una menzione speciale meritano i crostacei svedesi, in particolare del Bohuslän, sulla costa occidentale. Le acque fredde e limpide del Bohuslän sono fra le migliori al mondo per lo sviluppo dei crostacei. La crescita lenta e le dimensioni ridotte sono garanzia di un sapore concentrato. Le capesante, gli astici, le cozze e i gamberetti di queste acque sono squisiti. Ma le aragoste svedesi appena pescate dalle acque gelide della costa occidentale sono addirittura fra le migliori al mondo.
www.westsweden.com

Oltre alle materie prime a crescita spontanea, le varie regioni svedesi offrono numerosi prodotti agricoli e d’allevamento. Dagli asparagi, i carciofi e le mele della Scania a sud, all’agnello di Gotland, ai deliziosi formaggi dello Jämtland fino al famoso pane piatto, alle squisite patate a forma di mandorla e ai saporiti formaggi speziati del Västerbotten all’estremo nord. www.skåne.com; www.gotland.info; www.foodofjamtland.se; www.vasterbotten.net
 
Tanti Svedesi amano passeggiare nelle foreste vicino ai propri cottage estivi per raccogliere funghi o frutti di bosco. In Svezia, la libertà di accesso alle aree naturali consente anche ai turisti di combinare con estrema facilità vacanze cittadine, gite in campagna e giornate al mare con sapori indimenticabili.

Le migliori materie prime spontanee svedesi

Succulente aragoste
Per celebrare la nuova stagione delle aragoste, a Hunnebostrand, sulla costa occidentale svedese, si organizzano safari all’aragosta. Alla fine di settembre, i visitatori possono fare una gita in barca di 4 ore insieme a un pescatore locale per pescare aragoste con la nassa, quindi fare sosta in un ristorante per gustare il bottino del giorno e scambiare “chiacchiere da pescatori” cullati dalle onde del mare. Il prezzo include il noleggio di indumenti impermeabili, la cena, il pernottamento e la visita all’Accademia Svedese dell’Aragosta (sì, esiste davvero...).
www.hummersafari.se

Oro nero
Famosa per il glorioso passato vichingo, la bellissima isola di Gotland è anche terra di origine di un rinomato tartufo nero. In ottobre e novembre, gli ospiti del ristorante Smakrike Krog possono iniziare la giornata avventurandosi in un safari al tartufo insieme a cani da tartufo come Lizzie e Java. I tartufi trovati potranno essere gustati la sera stessa, in una cena gourmet di sei portate.
www.smakrike.se; www.gotland.info

Tesoro in bottiglia
Sebbene il distillato svedese da esportazione più famoso, la vodka Absolut, sia ora di proprietà di un’azienda francese, il cuore e l’anima del prodotto rimangono assolutamente svedesi! Gli ospiti dell’hotel Åhusstrand, nella città natale della Absolut (2 ore a est di Malmö), possono ancora partecipare a corsi di una giornata per imparare tutto su questa famosa icona svedese. Naturalmente il corso si conclude con una serie di degustazioni. www.ahusstrand.com

Frutti di bosco molto speciali
Nei vasti spazi aperti della Lapponia svedese cresce il tenue lampone artico. Simile a un lampone, ma di colore giallo, è considerato a ragione una vera delizia, nonostante il sapore decisamente particolare. Dolce e acidulo, viene raccolto principalmente allo stato spontaneo, in quanto i tentativi di coltivarlo hanno riscosso poco successo. Il sapore aspro lo rende ideale per le composte, servite con gelato alla vaniglia.
www.swedishlapland.com

Selvaggina per tutti i gusti
Nature's Best è il marchio di qualità svedese delle vacanze ecosostenibili, primo nel suo genere in Europa. In autunno, gli amanti della caccia possono praticare la caccia alle pernici della Lapponia a nord e ai cervi dell’Halland a sud. Per chi preferisce la carne in tavola, una fattoria del Västergötland, nella Svezia sudoccidentale, organizza corsi annuali di cucina dedicati alla carne d'agnello.
www.naturensbasta.se


 

Contatto stampa:

Karin Melin

karin.melin@visitsweden.com

Tel. +39-039-9903375 Cell: +39-335-315054

 

 

Pubblicità:

A part of the official gateway to Sweden