12 motivi per visitare la Svezia

1. Vitalità, ma anche pace in città
2. Design – un silenzioso ma inesorabile successo
3. Vita isolana
4. Luci esotiche del nord
5. Esperienze musicali: oltre gli ABBA
6. L’ultima frontiera selvaggia d’Europa
7. Gli ingredienti locali danno forma alla cucina svedese
8. Eco-logico
9. La Svezia è un gioco per bambini
10. Le tradizioni svedesi
11. Sistemazioni colorate in chalet e castelli
12. Uguaglianza e senso della comunità

1. Vitalità, ma anche pace in città
Vita urbana pulsante e bucolica calma ringiovanente, in Svezia sono più vicine che nella maggior parte degli altri posti al mondo. D’estate Stoccolma non ci sono lontananze tra il verde e le vie d’acqua da un lato e l’energia delle attività dei più di 800 caffé e ristoranti della città. Göteborg è costellata da numerosissime caffetterie, in cui gli abitanti del posto coltivano la loro famosa attitudine di essere molto affabili e “alla mano”. Dopo un pomeriggio fuori su un’isola in arcipelago puoi facilmente ritornare in centro dove aspetta una vita notturna vivace. Malmö si profila per la sua vicinanza al continente con una popolazione decisamente composita. Nel quartiere Västra hamnen con l’edificio spettacolare Turning Torso puoi combinare una degustazione gastronomica con un bel momento di relax sulla spiaggia, affacciato sullo Stretto, o con un giro in bicicletta.

2. Design – un silenzioso ma inesorabile successo
Il design svedese fa breccia, ma senza far rumore. Gli oggetti devono essere belli da guardare, ma al tempo stesso, e in egual misura, facilitare la vita quotidiana delle persone. I materiali rivelano tipicamente l’amore svedese per ciò che è semplice e naturale. La Svezia ha dato i natali a molti designer di spicco, fondatori di marchi propri, come H&M e Filippa K. Il Salone del Mobile di Stoccolma, attualmente una delle più importanti d’Europa, presenta ogni edizione molte novità in fatto di idee e tendenze. Il design svedese contemporaneo trae le sue origini da alcuni nomi famosi come Bruno Mathsson e Gunnar Asplund, ma anche da aziende che si sono affermate come esportatrici globali di incredibile successo, come IKEA e Ordning & Reda. Il Regno del Cristallo si estende nella regione dello Småland, famosa per l’alta concentrazione di aziende di arredamento e vetrerie famosi in tutto il mondo, come Kosta Boda e Orrefors. Nelle grandi città si è diffusa l’usanza di mettere in mostra il design svedese anche nei ristoranti, nei caffé e negli alberghi, mentre nell’estremo nord, l’albergo Icehotel a Jukkasjärvi, crea ogni anno nuove forme usando semplicemente il ghiaccio come materiale espressivo.

3. Vita isolana
Sono più di 220,000 e si estendono al largo delle coste e nei laghi svedesi. Con qualcosa come 30 arcipelaghi, la vita isolana fa parte della vita quotidiana di moltissimi svedesi. Dal centro di Stoccolma, barche per escursioni ti portano direttamente in giro per un arcipelago composto da 24.000 isole e isolotti. Porti turistici, negozi e ristoranti affacciati sul mare contribuiscono a rendere più accessibili e accoglienti Sandhamn, Utö e molte altre parti di questo mondo marittimo. Sulla costa occidentale, l’arcipelago del Bohuslän è famoso territorio di navigazione, con le sue classiche cittadine di mare come Strömstad, Smögen e Marstrand. Nelle zone più esterne dell’arcipelago troverai Vinga, con uno dei fari più imponenti di tutta la costa.

4. Luci esotiche del nord
Il Sole di Mezzanotte e l’Aurora Boreale costituiscono una parte indimenticabile dell’esperienza della natura che caratterizza il nord della Svezia. Presso l’Aurora Sky Station di Abisko vi sono condizioni ideali per assistere al fenomeno dell’Aurora Boreale; Abisko è una delle dieci stazioni di montagna che fanno parte del Touring Club Svedese STF. Durante la stagione estiva nella Lapponia Svedese, il Sole di Mezzanotte fa parte della normale vita di tutti i giorni, e sul ghiacciaio presso Riksgränsen puoi praticare sci di discesa nel bel mezzo della notte, vedendo quasi a giorno. Qui, nel mondo intatto della montagna, i Sami, il popolo indigeno della Scandinavia, tengono ancora oggi le loro renne al pascolo. Ogni anno l’Icehotel di Jukkasjärvi attrae un gran numero di visitatori, desiderosi di pernottare nel freddo, vedere le sculture di ghiaccio e partecipare alle gite in slitta con cani o in motoslitta. In futuro, i turisti di Kiruna potranno fare un giro in navicella spaziale fino a un’altitudine di 130 km, e poi attraversare le luci dell’Aurora Boreale, sulla via del ritorno verso la terra.

5. Esperienze musicali: oltre gli ABBA
Ogni anno in varie località della Svezia si tengono qualcosa come 150 festival musicali, in cui viene presentata una vasta gamma di generi musicali, dal pop alla musica classica, passando per il rock il jazz e il folk. Il Festival della Cultura a Stoccolma attrae tanti visitatori verso la capitale, mentre la cittadina di Hultsfred nello Småland ospita il più importante festival di musica rock e pop. Molti artisti svedesi hanno un largo seguito in altri paesi, infatti l’industria discografica è tra i maggiori esportatori della Svezia. Superstar internazionali come Madonna collaborano non di rado con cantautori e registi di video musicali svedesi. Quasi 600.000 svedesi cantano all’interno di cori, mentre altri si accontentano di cantare i classici canti di accompagnamento delle bevute di Natale, Pasqua, Mezza Estate e delle tradizionali feste del gambero. Prossimamente aprirà il museo degli ABBA a Stoccolma, un evento molto atteso dai fan degli ABBA nel mondo.

6. L’ultima frontiera selvaggia d’Europa
La legge svedese del diritto di pubblico accesso garantisce agli svedesi e ai visitatori stranieri libero accesso alla natura, incluse le proprietà private, il che non ha corrispettivi nella maggior parte degli altri paesi. Questo diritto facilita la pratica delle attività all’aria aperta come il trekking, la canoa, lo sci e il campeggio libero, alla condizione che si conservi un’attitudine costante di rispetto verso gli altri, ci si comporti in maniera responsabile e si seguano determinate direttive. La regione montuosa svedese copre un’area più estesa del Portogallo. Offre circa 8.000 chilometri di sentieri e piste per il trekking, lo sci e la motoslitta. Uno dei più famosi, Kungsleden, il Sentiero del Re, è parzialmente accessibile alle carrozzelle.

7. Gli ingredienti locali danno forma alla cucina svedese
La facile reperibilità di ottimi ingredienti e la combinazione di cibo e design, conferiscono alla scena culinaria gastronomica svedese un profilo di alta distinzione. La semplicità scandinava fa da base scenografica, ma, dal momento che la società svedese si sta via via trasformando in direzione di una crescente multiculturalità, i sapori e la cultura della ristorazione sono cambiati, arricchendosi strada facendo. Alce, renna, pesce e crostacei sono componenti fondamentali dei tipici menù svedesi creati da cuochi pluri-premiati, come Niklas Ekstedt e Christer Lingström. Per coloro che vogliono vedere gli ingredienti da vicino, basta partecipare a un safari all’aragosta nel nord del Bohuslän o a un safari al tartufo sull’isola di Gotland. La varietà è enorme: i terreni fertili della Scania producono l’asparago e i carciofi, mentre le paludi del nord ci regalano i gustosissimi e rari lamponi gialli. I numerosi mercati di campagna, sparsi un po’ ovunque nel paese, testimoniano l’elevato grado di consapevolezza in materia di qualità del cibo da parte sia dei produttori che dei consumatori.

8. Eco-logico
Il viaggio sostenibile è ben sviluppato in Svezia. Il paese ha adottato il ben noto sistema di marchio di qualità Nature’s Best, il quale garantisce che gli operatori impegnati nelle varie attività, dalla conduzione delle slitte di cani, ai safari all’alce, offrano prodotti di qualità certificata da un punto di vista di eco-sostenibilità, che siano cioè in armonia con la natura. Tre quarti del territorio svedese è costituito da Terre selvagge, ma le montagne e le foreste non sono i soli luoghi che offrono eco-turismo. Il distretto di Stoccolma conta più di 230 riserve naturali e all’interno della città, l’acqua è così pulita che puoi pescare tranquillamente proprio in pieno centro di Stoccolma. Le catene alberghiere Scandic Hotels e Choice Hotels servono colazioni eco-certificate. Gli spostamenti interni puoi farli a bordo dei treni delle Ferrovie dello Stato, che utilizza energia elettrica verde, e si impegna a smaltire adeguatamente tutti i rifiuti.

9. La Svezia è un gioco per bambini
La Svezia ha un orientamento molto amichevole verso i bambini*, e questo ha una valenza anche per il turismo. Sia che vi troviate in un museo o su una pista di sci, spessissimo sono previste attività speciali, studiate apposta per i bambini; inoltre, ovunque vi troviate nel paese, in genere si trovano i seggiolini, dei menu per bambini ed è possibile riscaldare il cibo per i bambini nei bar e nei ristoranti. Astrid Lindgren, la famosa autrice di libri per bambini, è stata una delle figure maggiormente impegnate in favore dei diritti dei bambini. Ogni anno moltissime famiglie visitano il parco il Mondo di Astrid Lindgren, nella città di Vimmerby, dove lei è cresciuta. I parchi dei divertimenti come Liseberg e Gröna Lund sono al vertice delle liste dei desideri dei bambini, e così anche i parchi zoologici come Kolmården, dove gli animali vivono all’interno di recinti, ma non in gabbie.

* I bambini hanno il loro proprio difensore civico, incaricato di difendere i loro diritti; inoltre la Svezia per prima, nel 1972, ha proibito le punizioni corporali.

10. Le tradizioni svedesi
In Svezia il senso della storia è onnipresente, sia in senso fisico che mentale. Molti esempi di architettura e design moderni traggono ispirazione proprio dalla storia, ma i visitatori possono anche viaggiare a ritroso nel tempo in una maniera più tangibile. Molte tradizioni ancora ben vive, come la Festa di Mezza Estate e la Notte di Valpurga possono essere ricondotte ai Vichinghi e alla mitologia antica nordica. Nella più antica città della Svezia, Birka, puoi vedere gli scavi di quel periodo vichingo. Il Paese vanta ben 14 siti individuati come Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Le incisioni rupestri di Tanum a nord di Göteborg erano i graffiti dell’Età del Bronzo. Engelsberg nel Västmanland è l’unico impianto siderurgico in Svezia a mantenere i suoi edifici originali, oltre all’intero impianto tecnico. La Notte di Valpurga è una festa popolare che celebra l’arrivo della primavera con grandi falò e canti, ha luogo il 30 aprile in varie località della Svezia. La Mezza Estate celebra l’arrivo dell’estate e i festeggiamenti, tra l’altro balli e canti attorno a un palo decorato con fogli e fiori, avvengono tradizionalmente a casa, oppure per esempio a Skansen a Stoccolma e in molti altri luoghi in giro nel Paese.

11. Sistemazioni colorate in chalet e castelli
Le tipiche casette rosse collegano la campagna svedese alla sua storia: molte di queste sono infatti trattate con il “rosso Falu”, una pittura originaria del XVI secolo, contenente pigmenti derivanti dalle miniere di rame di Falun, composti da oltre venti minerali diversi che garantiscono una protezione naturale contro gli agenti esterni. Ovunque nel paese è facile trovare da affittare le casette rosse. Coloro che preferiscono qualcosa di più lussuoso, possono cercare un castello o una tenuta: non tutti offrono pernottamento ma molti sono aperti alle visite. Quello di Torup in Scania, è uno dei castelli meglio conservati della Scandinavia, molto visitati sono i castelli nella regione del lago Mälaren vicino a Stoccolma. Per coloro che desiderino qualcosa di ancora più fuori dall’ordinario, ci sono gli alberghi galleggianti come l’ostello ”af Chapman” di Stoccolma o l’Hotel Barken Viking a Göteborg. Altri alberghi si sono fatti un nome grazie alla raffinata cura del design dei propri interni e dell’arredo, come il Designhotellet a Värnamo e Nordic Light a Stoccolma. Da non dimenticare lo spettacolare Icehotel a Jukkasjärvi.

12. Uguaglianza e senso della comunità
Un approccio alla mano è decisamente quello più adatto per trattare con gli svedesi. Le gerarchie non sono particolarmente significative, sia che ci si trovi in ambiente di lavoro o che si tratti semplicemente di socializzare. E comunicare con gli svedesi è facile, dal momento che quasi tutti parlano inglese. Non è raro in tutta la Svezia vedere passare uomini con i bambini nel passeggino, in congedo dal lavoro per paternità. Lo stato del benessere, con la sua rete di protezione sociale altamente sviluppata, gioca un ruolo importante nella società svedese, così come anche il concetto di eguaglianza e parità tra i sessi, sostenuto trasversalmente e di comune accordo da tutti. Secondo il World Values Survey, moltissimi svedesi hanno valori progressisti, magari in combinazione con una buona dose di senso comune. E la vicinanza alla natura aiuta a mantenere il tutto a un livello molto pratico e terreno.

Contatto stampa:

Karin Melin

karin.melin@visitsweden.com

Tel. +39-039-9903375 Cell: +39-335-315054

 

 

A part of the official gateway to Sweden