martedì 21 febbraio 2012

Lapponia svedese amplia la sua gamma di prodotti di esperienze turistiche: dall’Icehotel e il Treehotel al safari all’alce e la pesca nei fiumi incontaminati

La Lapponia svedese è rimasta una destinazione genuina, non contaminata dal turismo di  massa, ricca di scenari spettacolari. In realtà è sempre stato così, la differenza è che ora è disponibile una gamma sempre più vasta di esperienze ancora più accessibili e più comprensibili anche per i viaggiatori stranieri, con pacchetti prezzati e adattati al mercato, distribuiti da Destination Skellefteå, sia per l'inverno sia per l'estate.

Bagni invernali, rompighiaccio e trasferimenti dall’aeroporto in motoslitta

Tra i nuovi prodotti invernali appena divenuti operativi troviamo il transfer in motoslitta direttamente da Skellefteå Aeroporto ad uno qualsiasi degli alberghi di Skellefteå (Skellefteå è situata nel sud della Lapponia sul Baltico). Un inizio perfetto per un inverno-fly-and-drive nella Lapponia svedese. Perché poi non fare un corso di tre ore di EcoSafety Driving: come guidare una macchina su un superficie ghiacciato! All’inizio di febbraio 2012 si sono svolti i primi campionati  svedesi di nuoto invernale a Skellefteå e gli organizzatori della manifestazione hanno ora lanciato un prodotto prenotabile, che include la possibilità per i visitatori di imparare l'arte del nuoto invernale, attività che riduce la pressione sanguigna e mette in grado di sopportare meglio lo stress! Ghiaccio e acqua sono anche la base di una, per dimensioni, delle maggiori attrazioni di Swedish Lapland: la rompighiaccio di Pite Havsbad, Arctic Explorer, appena fuori la città di Piteå, poco a nord di Skellefteå. Vedere da vicino un mare ghiacciato rotto dalla prua della nave è un'esperienza straordinaria e chi vuole può anche provare l'emozione di tuffarsi in mare aperto dalla nave, protetto da una tuta termica, o camminare sulle acque…ghiacciate! Una notte poi all’Icehotel di Jukkasjärvi fuori Kiruna, il primo e più grande albergo di ghiaccio al mondo, è un’altra esperienza che si dimentica difficilmente.


Aquile reali e alci giganti

Proprio ai margini di una riserva naturale di grandi dimensioni, Swedish Lapland ha il proprio "uomo delle aquile”, il fotografo esperto in terre selvagge Conny Lundström, che ha costruito un nascondiglio in legno per fotografare la fauna selvatica. Dotato di camino e accesso a internet, la specialità della casa sono le immagini dell'aquila reale. Possibilità di passare una o più giornate nell’abitazione di Conny, nel piccolo villaggio di Kalvträsk, mangiare piatti casalinghi mentre si ammirano le aquile che si avvicinano parecchio al capanno. Sullo stesso tema, a non più di 60 minuti da Kalvträsk, si trova il prodotto Safari all’Alce. In motoslitta e in compagnia di guide professioniste si attraversa un paesaggio invernale senza strade. Nel corso della ricerca ci si ferma e si cucinano le genuine materie prime del nord svedese sul fuoco vivo. L’avvistamento dell’alce è garantito: talmente grande è la popolazione di alci in queste foreste. Chiunque voglia sperimentare l’immersione totale nella natura può decidere, finito il safari, di pernottare al Wilderness Camp di Svansele, senza elettricità e senza acqua. Dopo cena, accanto al camino all’interno della tenda principale, lo attendono sauna e bagno nelle tinozze di acqua calda sotto le stelle, dopodiché si può scegliere se dormire su pelli di renna intorno al fuoco vivo nella tenda principale o in piccoli chalet.

Cultura e Sapori della Lapponia svedese

Ma non tutto è terra selvaggia. Le città della Lapponia svedese sono, in prospettiva internazionale, relativamente piccole in termini di popolazione. Ma questo non significa che l’offerta di esperienze sia limitata: cultura, shopping e gastronomia attendono il visitatore. È  soprattutto nelle città moderne che si trovano i ristoranti più autentici con le specialità della regione del Norrland come Stiftsgården e Restaurang Nygatan 57 a Skellefteå. Sono quelli più improntati dalla vicinanza agli ingredienti del nord e che hanno reso Swedish Lapland famosa per i suoi sapori. Come i lamponi gialli, la carne di renna e di alce, le patate mandorlate, il salmone e il salmerino, e non da ultimo il formaggio del Västerbotten. A Skellefteå e Luleå si possono visitare due delle città-chiesa più famose della Svezia, Bonnstan e Gammelstad, quest'ultima Patrimonio Mondiale dell'Unesco; casette di legno costruite attorno alle chiesa dove gli abitanti che venivano da lontano per la messa potevano pernottare. D’estate vi si svolgono diversi mercati ed eventi. La cultura Sami è emozionante da scoprire e ci sono diverse aziende Sami che oltre a mantenersi grazie all’allevamento delle renne accolgono i turisti e raccontano della vita Sami del passato e di oggi. Il piccolo centro sami Båtsuoi vicino ad Arvidsjaur, offre al visitatore la possibilità di pernottare in una tradizionale tenda lappone, una ”kåta”, e dormire distesi su una pelle di renna vicino al crepitio della legna nel camino. A Jukkasjärvi, dove l’Icehotel è la maggiore attrazione nel periodo invernale, si trova Nutti Sámi Siida, una ben avviata azienda sami di ecoturismo che propone svariate attività durante l’intero arco dell’anno come escursioni a piedi, molte delle quali accreditate dal marchio di qualità Nature’s Best.
Info sui Sami e sui pacchetti turistici per scoprire la cultura dei Sami sul nuovo sito: www.visitsapmi.com

Outdoor, sole di mezzanotte e la spettacolare aurora boreale
L’estate nella Lapponia è molto legata al sole di mezzanotte. Passeggiare o giocare a golf sotto il sole di mezzanotte, che può essere fatto ad esempio a Björkliden (vicino al confine norvegese), è un'esperienza molto speciale. Se si è alla ricerca di esperienze in natura veramente grandiose, il trekking lungo i 400 km del Kungsleden, il Sentiero del Re, costituisce una sfida interessante, con partenza dalla stazione a monte nel Parco Nazionale di Abisko, vicino al confine norvegese. I pescatori trovano un paradiso nel nord della Svezia, con molti laghi e fiumi che offrono abbondanza di pesci come il salmerino artico ad Abborrträsk e Arvidsjaur, e il salmone e la trota di mare nel torrente selvaggio Byskeälven.
Sole di mezzanotte in estate e aurora boreale in inverno (quest’ultimo fenomeno esiste anche d’estate ma non è visibile): nel 2012 siamo entrati in una fase di maggiore attività solare, il che significa una probabilità significativamente maggiore nei prossimi anni di assistere ad aurore boreali abbastanza spettacolari. Le migliori possibilità di sperimentare e fotografare l'aurora boreale in Svezia sono all’Aurora Sky Station ad Abisko.

Chi vuole vivere l’esperienza nella natura per mezzo del design non deve perdersi una notte al Treehotel a Harads -per l’estate 2012 verrà inaugurata una suite di 24 metri di lunghezza che sarà costruita su diversi alberi a fianco alle altre cinque casette già esistenti.
E ultimo, ma non meno importante: scoprire l’autentica cultura della sauna attraverso una visita al villaggio Kukkola, sulle rive del torrente Kukkola, vicino al confine finlandese, dove l'Accademia della sauna svedese ha la sua sede e dove l’hotel e ristorante Kukkolaforsen Turist & Konferens dispone di diverse saune con vista sul grandioso torrente.


Per ulteriori informazioni
Anna Lindfors, Destinazione Skellefteå 
anna@destinationskelleftea.se
www.destinationskelleftea.se
www.swedishlapland.com

Foto: http://imagebank.sweden.se/search?q=lapland
Per Skellefteå: Ted Logardt ted@destinationskelleftea.se

 

 

Contatto stampa:

Karin Melin

karin.melin@visitsweden.com

Tel. +39-039-9903375 Cell: +39-335-315054

 

 

Pubblicità:

A part of the official gateway to Sweden